sabato 22 maggio 2010

Sapori e voci da L'eco del gusto

Pubblicato da L' Eco del gusto a 19:46

Pubblichiamo di seguito un brano contenuto all'interno de "L'eco del gusto" il bel romanzo scritto da Emanuele Lombardo ed ambientato nella Sicilia rurale della seconda guerra mondiale.

Decorazione a limoni, ceramica di Caltagirone

...

“Non si è rotto”, osservò incauto un subalterno che si era fermato a guardare la scena.

“Mi stai dando dell’incapace?”

Per ribadire la gerarchia il primo capo squadra gli esplose contro un colpo di pistola che forò la parete a soli dieci centimetri dal suo braccio. Riprese il vaso e stavolta lo scagliò a terra con violenza. Dong! Un altro botto lungo e vibrante, armonioso come la campana di una cattedrale. Sul vaso nemmeno un graffio.

A questo punto il primo capo squadra, aspirante aiutante capo, s’irritò sul serio. Afferrò il vaso con tutte e due le mani, lo sollevò sopra la testa e lo scagliò con tutta la sua forza contro la parete di pietra. Nel fare questo qualche schizzò di ciò che era rimasto dentro il vaso da notte gli finì sulla faccia. “Merda!”, gridò.

“No, primo capo squadra, non ti preoccupare: quella è pipì”, lo rassicurò un altro scagnozzo. Stavolta il colpo di pistola sbagliò di soli cinque centimetri. A sentirli da fuori, i rimbalzi del vaso contro il muro e sul pavimento sembravano davvero rintocchi di campane...


"L'eco del gusto" è protagonista, insieme ai cibi degustati, di eventi gastronomici "Teatro in tavola della gastronomia siciliana".
Durante questi incantevoli eventi gastronomici, in un atmosfera magica che rievoca ricordi e trradizioni antiche, l'autore Emanuele Lombardo, recita alcuni passi tratti dal romanzo il tutto completato dalla degustazione di prodotti tipici siciliani.

0 commenti on "Sapori e voci da L'eco del gusto"


Powered by Blogger