sabato 27 marzo 2010

L'eco del gusto: un bel romanzo sulla Sicilia, un bel libro che ho assaporato chiudendo gli occhi

Pubblicato da L' Eco del gusto a 13:04 0 commenti
"...L’eco del gusto è qualcosa di più di un bel romanzo. È un libro insolito,sinestetico - come scopriranno i suoi lettori -, un viaggio nei sapori di Sicilia condito con un taglio letterario avventuroso e romantico e con prelibatezze che vanno dal cioccolato prodotto in un lontano castello in Belgio alle tavole siciliane ricolme di cibi tradizionali, ognuno dei quali rappresenta un tesoro culinario..."

Cari amici lettori lo staff de "L'eco del gusto Blog" è lieto di pubblicare un commento giunto alla redazione de "L'eco del gusto" nella sezione "Il giudizio dei lettori" :


Ciao Emanuele,
come promesso ti scrivo quello che il tuo bel libro ha suscitato in me.

Il tuo scritto l'ho assaporato, ogni tanto immersa nella lettura ho chiuso gli occhi e sono tornata alle mie estati passate nella tua bellissima terra, al 2003, anno in cui con Massimiliano e Gioele ho fatto un giro lunghissimo ma indimenticabile...

gli scorci spettacolari che spuntavano dopo faticose arrampicate nella Riserva dello zingaro, i cannoli di Culicchia a Trapani, il pane cunzatu di Scopello e poi Segesta, Palermo, Mondello, fino ad arrivare a Siracusa, la bellissima Ortigia, Noto, e poi l'interno, le ceramiche di Caltagirone, le fantastiche granite al pistacchio di Pachino...

per non parlare dell'altra mitica estate del 2006 dove ci siamo girati tutte le Eolie...

leggere le tue pagine mi ha riportato lì e la voglia di ritornarci è forte, fortissima...

mi sa che in primavera io e Massimiliano ti veniamo a conoscere...

tornare alle proprie radici è quello che dà forza nei momenti più bui e questo te lo scrive una pugliese che vive lontana dalla sua terra e che a volte ne sente una nostalgia fortissima...

Grazie, semplicemente grazie per il tuo bel libro.
Aspettandone con ansia uno nuovo ti abbraccio forte

A. G. - Bologna


Lo staff de "L'eco del gusto Blog" ricorda a tutti i lettori che "L'eco del gusto" è protagonista insieme ai cibi degustati, di eventi gastronomici "Teatro in tavola della gastronomia siciliana" durante i quali l'autore, Emanuele Lombardo, in un atmosfera magica ed intrisa di tradizione, recita alcuni passi del romanzo.
Tutti coloro che sono interessati all'organizzazione di un evento "Teatro in tavola della gastronomia siciliana" possono contattare lo staff agli indirizzi:

venerdì 26 marzo 2010

Pubblicato da L' Eco del gusto a 19:26 0 commenti
"...L'eco del gusto è molto più che un bel romanzo ambientato nella Sicilia della seconda guerra mondiale: è l'invito a riascoltare l'eco dei valori che l'Umanità ha legato alle proprie tradizioni gastronomiche locali,indipendentemente dal territorio di appartenenza..."

Di seguito pubblichiamo altre due poesie di Massimiliano Milano che fanno parte della raccolta
"Soffice come il marmo". Altre poesie le potete trovare qui

Le briciole

Il vuoto dà spazio a briciole di vita
Che sopravvivono come avanzi
In un piatto mai assaggiato.

Settembre 1998

La mareggiata sulla spiaggia

Come una mareggiata improvvisa
Giunge fin qui il sospetto ingrato
Che il tenero amore che l’onda aveva per la spiaggia
Sia da tempo sopito e addormentato…

(da giorni, l’oblio e i silenzi
riempono di grida la cava di una conchiglia,
quella crostacea arrotolata alla sua scorza e accoccolata fra le mie mani
che come spuma diventano bianche di dolore
sbattute a intervalli
sul duro terreno che è la vita)

…e secca d’amore sotto il sole cocente,
quella spiaggia assorbe e succhia ogni illusione,
con quale ferocia desolante!

Gennaio 1995

giovedì 25 marzo 2010

L'eco del gusto e la poesia di Massimiliano Milano

Pubblicato da L' Eco del gusto a 10:45 0 commenti

"...L'eco del gusto è la voce della Sicilia che emerge dal tempo e rievoca storie, ricordi, persone lontane..."

Lo staff de L'eco del gusto è lieto di dare spazio e visibilità in internet all'artista

Massimiliano Milano,
giovane scrittore contemporaneo nato a Palermo,

capace di toccare con le sue parole, le corde dell'animo dei suoi lettori

Egli lascia la Sicilia dopo pochi anni e con la famiglia si trasferisce prima a Torino poi a Bologna.

Dopo essersi diplomato al Liceo Artistico Statale di Bologna si iscrive all’Università di lettere e filosofia di Parma laureandosi in storia dell’arte, presentando una tesi sul movimento artistico della Secessione Viennese ed in particolare sul suo mentore Gustav Klimt.


Il continuo vagare in tanti luoghi, le solitudini e la perenne ricerca di un senso riguardo l’esistenza umana lo hanno condotto ripetutamente nei sentieri misteriosi della scrittura proprio per cercare di indagare il più possibile nel profondo degli accadimenti personali e trovare una spiegazione non solo soggettiva ma anche universalmente condivisibile affinché chiunque si affligga, leggendo il suo racconto esistenziale, possa trovare consolazione.

Il gusto con cui gioca con le parole si riflette anche sui suoi lavori pittorici e grafici. Infatti colori e segni si rincorrono fra di loro sulla superficie concedendosi in una realtà allegra e spesso reinventata pur sottintendendo nel tratto una tensione tutt’altro che leggera.




Nel 2004 pubblica "Soffice come il marmo" una raccolta di poesie e racconti






Ecco una poesia tratta da questa raccolta:

Sui fiocchi come neve

Cade perpetuo su di me
Unico, lento fiocco di dolore
Agghiacciato dal mio bisogno
Di calpestare ciò che è rimasto della sua orma: ride!
La sua orma, noi uomini
Il terreno che lui calpesta.

Giugno 1993

mercoledì 24 marzo 2010

Poesia di una dedica sul romanzo

Pubblicato da L' Eco del gusto a 19:40 0 commenti

L'eco del gusto: il titolo di questo romanzo è interamente dedicato all'ascolto. L'eco del gusto è la voce della Sicilia che emerge dal tempo e rievoca storie, ricordi, persone lontane.

La Sicilia è un luogo solare, in cui la poesia si spande nell'aria e prende il profumo dell'arancio, della zagara, del carrubo.

Pubblichiamo di seguito una poesia scritta da Giusy Cancemi e dedicata al bel romanzo "L'eco del gusto":

L'albero della vita - Giusy Cancemi

Ulivo - Solarino - Sicilia

Ti ascolto
saldo su quella terra
che narri di vite passate.
Di saggezza è la tua linfa intrisa
che s'espande

tra le tue rigogliose foglie.
Quei rami protesi al cielo
sembrano mani tese al Divino
che osserva il tuo movimento
lento nel tempo.
Radici di storia che strazianti
spaccano la terra assorbendone
la vitalità di chi la calpestò
rigenerandola in atmosferico
tuo alito

che vita dona.
Ti ascolto compagno del tempo
che imperturbabile ti sorreggi
su queste terre
ove i tuoi occhi videro
quei guerrieri temerari combattere
per poterle conquistare.

E le tue foglie
che il vento stacca
sembrano riecheggiare
le loro ultime urla
dolenti
che tra i venti
si inondano vaganti
nella storia dei tempi.

Poesia di Giusy Cancemi

Ricordo a tutti voi cari lettori, che potete mandare la vostra poesia o scrivere un vostro pensiero nella sezione "parola ai lettori" raggiungibile cliccando qui

martedì 23 marzo 2010

L'Eco del gusto segnala importanti iniziative di Natura Sicula

Pubblicato da L' Eco del gusto a 19:20 1 commenti
La staff de"L'eco del gusto Blog" tiene a segnalare tre importanti iniziative di natura sia socio-ambientale, atte a promuovere il riciclaggio di alcuni tipi di materiali e nel contempo a sostenere diversi progetti da realizzare in Africa per aiutare la popolazione e l'economia di questo continente ricco di risorse ma ridotto alla povertà.
Queste iniziative sono:

RACCOLTA TAPPI DI PLASTICA


Raccogli separatamente i tappi delle bottiglie di plastica e consegnali alle Sezioni di Natura Sicula.

Aiuterai la realizzazione di pozzi d’acqua nel territorio guineano dove, peraltro, ne sono stati già realizzati quattro. Il progetto, curato dall’Ente Parco dell’Etna con il CO.P.E. di Catania, ha l’obbiettivo di ridurre il rischio di malattie causate dall’acqua contaminata, garantire il necessario fabbisogno di acqua, garantire un miglioramento delle condizioni igieniche, sgravare donne e bambini dalle lunghe distanze da percorrere a piedi per rifornirsi d’acqua, consentire una migliore capacità di irrigazione dei campi.

In genere, gli impianti che riciclano la plastica non separano i tappi dalle bottiglie. Il materiale di cui sono fatte le bottiglie, però, è il PET (Poli-Etilen-Tereftalato), mentre i tappi sono in PE (Poli-Etilene) che, nel processo di riciclo del PET, ha un effetto leggermente “inquinante”.

Anche il riutilizzo è diverso: con le bottiglie si possono fare “i tessuti non tessuti” come il pile, mentre il PE è adatto per produrre vasi per i fiori, cassette per la frutta ed altro



RACCOLTA OLI VEGETALI ESAUSTI

L’olio di frittura è altamente inquinante se versato nello scarico.
Se lo porti nella sede di Siracusa (p.zza S. Lucia 24/C-D ore18:30/20) ogni primo mercoledì del mese, viene ritirato dalla “Ionica Ambiente” per essere trasformato in biodiesel



RACCOLTA VECCHI CELLULARI


Quanti sono i telefoni cellulari che giacciono ancora inutilizzati nelle nostre case?
Si tratta di oggetti la cui vita media non supera i due anni e per questo vengono dimenticati in un cassetto, anche perché non si sa bene dove buttarli.
Oggi, grazie al MAGIS (Movimento e Azione dei Gesuiti Italiani per lo Sviluppo), con la collaborazione della parrocchia di S. Paolo Apostolo in Ortigia è possibile donare il proprio vecchio cellulare.
Porta il tuo vecchio cellulare alla sede della sezione di Siracusa di NATURA SICULA (Centro Pio La Torre), in piazza S. Lucia (mercoledì 18:30/20) e contribuirai anche tu a finanziare i progetti di cooperazione e sviluppo grazie al riciclaggio da parte di aziende specializzate nel riciclo e smaltimento dei cellulari (Reedem Italia e CMR). Al MAGIS compete invece la spedizione del materiale a queste società che si occupano di separare i dispositivi ormai inutilizzabili da quelli ancora funzionanti. I primi vengono smaltiti in maniera adeguata, garantendo la corretta gestione delle sostanze pericolose per l’ambiente. I secondi vengono riparati, se necessario, e immessi nel mercato dell’usato. In entrambi i casi, le aziende assicurano al MAGIS un corrispettivo per ogni cellulare ricevuto dall’Italia. Gli introiti verranno utilizzati per finanziare alcuni progetti, a partire da due importanti iniziative in favore dell’Africa: la realizzazione di cucine solari in Ciad e il sostegno a un ospedale per bambini malati di Aids in Kenya.


L'eco del gusto è molto più che un bel romanzo. Non è soltantoun bel libro da leggere tutto d'un fiato che trasporta il lettore in un'atmosfera magica e romantica. L'eco del gusto è prima di tutto un progetto di promozione dell'Uomo e della sua dignità.
L'eco del gusto sposa in pieno le iniziative di Natura Sicula ed invita a tutti i lettori a fare altrettanto



domenica 14 marzo 2010

L'eco del gusto: il buongusto parla un linguaggio universale

Pubblicato da Bloggy73 a 22:22 0 commenti
Lo staff de L'eco del gusto , il bel romanzo di Emanuele Lombardo ambientato nella Sicilia degli anni della seconda guerra mondiale, ha il piacere di pubblicare un nuovo lusinghiero commento che è stato inviato alla rubrica Il giudizio dei lettori del portale de L'eco del gusto da una lettrice di Siracusa.


Con la sua veste semplice, delicata ed armoniosa questo libro arriva nella mia biblioteca con discrezione, ma da subito si rivela un romanzo delizioso che ti accompagna per i sentieri dei sapori, dei profumi e dei colori della nostra terra, capaci di incantare sempre ogni viaggiatore, di metterlo in comunione con il creato e con la gente, accogliente ed ospitale, attorno ad una tavola imbandita. Complimenti all'autore!

P.S. La brevità del romanzo invoglia alla lettura coloro che si lasciano scoraggiare da romanzi più corposi. Fidatevi!

M.D. - Siracusa

giovedì 11 marzo 2010

L'eco del gusto su TVR Xenon

Pubblicato da L' Eco del gusto a 15:01 0 commenti


TVR Xenon - L'emittente siciliana che dedicherà una trasmissione a L'eco del gusto, il bel romanzo di Emanuele Lombardo ambientato in Sicilia

Giorno 3 febbraio 2010, a Caltanissetta, si è svolto un incontro informale tra lo staff de L'eco del gusto, il progetto culturale incorniciato dal bel romanzo di Emanuele Lombardo ambientato nella Sicilia degli anni della seconda guerra mondiale, e la direzione dell'emittente siciliana TVR Xenon.

Oggi l'emittente televisiva TVR Xenon detiene i canali 27, 28, 31, 34, 38, 48 e52. Questo le garantisce un bacino d’utenza che copre i comuni di Caltanissetta, San Cataldo, Gela, Niscemi, Riesi, Mazzarino, Sommatino,Mussomeli, Sutera, Butera, Enna, Calascibetta, Piazza Armerina,Aidone, Agira, Troina, Pietraperzia, Barrafranca, Licata, Canicattì,S.Giovanni Gemini, Cammarata, Palma di Montechiaro, Vittoria, Comiso, Caltagirone.

L'incontro informale, che si è svolto in un'atmosfera di grande cordialità e spirito di collaborazione, ha avuto lo scopo di porre le basi per la creazione di un programma televisivo dedicato a L'eco del gusto e al suo progetto di promozione dell'Uomo attraverso la riscoperta dei valori del mondo rurale. Questa trasmissione concorrerà alla riscoperta degli antichi sapori e delle tradizioni gastronomiche della Sicilia, oltre che alla valorizzazione dell'enorme patrimonio di esperienza custodito dalle generazioni più anziane.

Lo staff de L'eco del gusto è lieto di comunicare ai lettori che il lavoro di creazione del format della trasmissione è già cominciato.



Powered by Blogger